Come passare al Mercato Libero

di altrabolletta

06 dicembre 2020

1560

  1. Passaggio obbligatorio e Servizio di Salvaguardia
  2. I 5 vantaggi del Mercato Libero
  3. Come effettuare il passaggio al Mercato Libero
  4. Cosa cambia in bolletta

Se hai un'offerta luce e gas in Maggior Tutela dovrai cambiare fornitore e passare al Mercato Libero, scegliendo l'offerta che più si addice alle tue esigenze.
Vuoi una mano? Per trovare la migliore offerta luce e gas sul Mercato Libero fai un salto sul nostro comparatore 2.0!

Passaggio obbligatorio e Servizio di Salvaguardia

Innanzitutto è bene specificare che il passaggio dal Mercato Tutelato a quello Libero sarà obbligatorio. Sappiamo che il termine ultimo per farlo scade a Gennaio 2022, ma il nostro consiglio è di non ridursi all'ultimo e di prenderti il tempo che manca per analizzare le miriadi di offerte luce e gas presenti sul Mercato Libero.

Cosa succede se a Gennaio 2022 mi trovo ancora in Tutela? In questo caso avviene in automatico il passaggio al Servizio di Salvaguardia. È riservato a:

  • tutti gli utenti in media tensione;
  • aziende in bassa tensione con più di 50 dipendenti;
  • aziende in bassa tensione con fatturato annuo superiore a 10 milioni di euro.

Questi utenti usufruiranno del Servizio di Salvaguardia se:

  • non hanno ancora scelto un fornitore sul mercato libero;
  • hanno disdetto un contratto con un fornitore e non ne hanno firmato uno nuovo.
Per maggiori informazioni sul Servizio di Salvaguardia vai al seguente link.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato su news, articoli e promozioni!

I 5 vantaggi del Mercato Libero

Vi sono molte differenze tra Mercato Libero e quello in Maggior Tutela. Ecco una lista dei 5 principali motivi per cui passare sin da subito al Mercato Libero dell'Energia:

  1. il passaggio avviene in maniera molto semplice e soprattutto è gratuito;
  2. oltre ad offrire servizi aggiuntivi, sconti, programmi fedeltà e offerte green, le tariffe del Mercato Libero sono in genere più convenienti rispetto alla Maggior Tutela;
  3. i maggiori fornitori del Mercato Libero offrono tariffe luce e gas a prezzo bloccato, in base alle tue esigenze;
  4. i prezzi del Mercato in Maggior Tutela variano ogni 3 mesi in base all'andamento del mercato all'ingrosso. Così facendo, diventa più complicato stabilire quale sarà la spesa annua che dovrai sostenere in bolletta;
  5. se sei in Tutela, le offerte di luce e gas non possono essere sottoscritte con lo stesso fornitore. Al contrario, il Mercato Libero concede questa possibilità. In più, la magggior parte dei fornitori offre sconti esclusivi e bonus per tutti i clienti che attivano con loro un'offerta luce e gas.

Come effettuare il passaggio al Mercato Libero

Lasciare il mercato tutelato sarà molto semplice: tutto ciò che dovrai fare è sottoscrivere un nuovo contratto di fornitura con un fornitore del Mercato Libero. Non dovrai neppure comunicare all'attuale gestore del tutelato l'avvenuta disdetta del contratto, in quanto sarà il nuovo fornitore ad occuparsene. In genere, le bollette del nuovo fornitore iniziano ad arrivare nel giro di un mese.

Per poter sottoscrivere il nuovo contratto ti saranno richiesti i seguenti dati:

  • i dati anagrafici dell'intestatario della fornitura;
  • indirizzo di fornitura e di fatturazione se diverso dal primo;
  • codice POD per l'energia elettrica e codice PDR per il gas. I rispettivi valori li puoi trovare nell'ultima bolletta;
  • se, per comodità, desideri ricevere l'accredito automatico sul tuo conto corrente, ti sarà richiesto l'IBAN;
  • ti servirà l'indirizzo mail se vuoi ricevere le bollette sulla tua posta elettrica.

Cosa cambia in bolletta

Con il passaggio al Mercato Libero non ci saranno grandi stravolgimenti all'interno della tua bolletta luce e gas.
La sua struttura rimarrà quindi pressocchè invariata. Ritroverai i vari grafici dei consumi, l'indicazione di spese fisse come la spesa per oneri di sistema. A cambiare sarà l'operatore da te scelto, che dovrà indicare il costo dell'energia elettrica in kWh e il costo del gas in Smc.

Occhio alle truffe!

Quando si parla di offerte luce e gas, la cosa migliore da fare è tenersi sempre aggiornato su prezzi, agevolazioni, scontistiche e condizioni contrattuali, dato che lo scontento verso il proprio fornitore è molto in voga ultimamente.

Nel momento in deciderai di effettuare il passaggio al Mercato Libero, sarà molto importante per te non solo riconoscere sono le offerte più vantaggiose sul mercato, ma anche riuscire ad evitare di cadere in una truffa.

In generale, noi di altrabolletta invitiamo a diffidare da chi si presenta telefonicamente come Autorità per l'Energia o come altri enti statali o pubblici. Il motivo è semplice: questi enti non chiamano mai direttamente a casa.
Inoltre, se non sei convinto della proposta del venditore (che può avvenire anche telefonicamente), ti suggeriamo di non fornire mai il codice Pod o il Pdr: con questi in mano, il venditore ha la possibilità di associare un contratto alla tua fornitura di luce o gas.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato su news, promozioni e agevolazioni!