Capire la bolletta: kW vs kWh

di altrabolletta

20 giugno 2021

3715

Il kilowatt (kW) è l’unità di misura della potenza elettrica consumata in un istante, mentre il kilowattora (kWh) indica la quantità di energia elettrica consumata in un intervallo di tempo, pari ad un'ora.

Cerchiamo di capire insieme quali sono le loro differenze e come queste incidono sul prezzo riportato in bolletta. Pronto? Iniziamo.

Come viene calcolato il prezzo dell’energia?

Semplice: si calcola in relazione ai kWh consumati. Generalmente, il consumo dei kWh viene suddiviso in tre diverse fasce orarie. Se non sai di cosa sono, ti invitiamo a dare un occhio a questo articolo. In caso contrario, saprai già che il prezzo dell'energia elettrica consumata varia non solo in relazione al fornitore, ma anche in base al tuo consumo rispetto alla fascia temporale.

Potenza disponibile e potenza istantanea

È importante definire due parole chiave, dal significato molto differente: potenza disponibile e potenza istantanea.

  1. All’interno della potenza disponibile, è necessario definire anche la potenza impegnata, che corrisponde al numero di kW che hai a disposizione a contratto. I valori possono andare da un minimo di 1,5 kW per le piccole abitazioni fino ad un massimo di 10 kW. A questo punto, possiamo definire la potenza disponibile come potenza impegnata + 10%.
    Non è chiaro? Pensa a questo esempio: se il tuo contratto prevede una potenza impegnata di 3 kW, il tuo consumo istantaneo non potrà essere superiore alla somma tra 3 kW e il 10% di 3 (ossia 0,3): se supera i 3,3 kW l’interruzione della corrente in tutta la casa.
  2. La potenza istantanea è la potenza che l’abitazione sta assorbendo in un determinato istante. Per calcolarla ti basterà sommare le potenze di tutti gli elettrodomestici, le luci e gli apparecchi elettrici che sono accesi contemporaneamente. Vuoi conoscere la tua potenza istantanea? Se hai un contatore elettronico, premendo il relativo pulsante potrai visualizzare sul display la tua potenza istantanea, che viene aggiornata ogni 2 minuti.

In conclusione

Se sei alla ricerca della migliore offerta luce dovrai tenere in considerazione anche la quantità di kW messi a tua disposizione. Per essere sicuro che sia tutto chiaro e di non confonderti nel momento in cui dovrai sottoscruvere un nuovo contratto di fornitura, riassumiamo la differenza tra kW e kWh dicendo che i kW rappresentano la potenza elettrica a tua disposizione, mentre i kWh indicano il consumo di energia elettrica effettivo in un determinato periodo di tempo.

Scopri come funzionano le offerte luce con tariffazione monoraria o bioraria!