Ecco le prime offerte PLACET

Da oggi è entrato in vigore l’obbligo, per tutti i venditori di luce e gas, di proporre ai propri clienti le offerte PLACET.

Cosa sono le offerte PLACET?

PLACET è un acronimo che significa “Prezzo Libero A Condizioni Equiparate di Tutela”. In altre parole, sono offerte standardizzate in cui il fornitore decide solo il livello di prezzo. Tutti gli altri corrispettivi e le condizioni generali devono rispettare uno standard stabilito dall’ARERA.

Il fornitore quindi stabilisce due corrispettivi:

  • uno proporzionale all’energia o al gas consumati, chiamato P_VOL;
  • uno fisso indipendente dai consumi, detto P_FIX.

A sua volta, il P_VOL può essere fisso o variabile. Nel caso sia fisso, vuol dire che il suo valore resterà costante per un periodo di 12 mesi. Se invece è variabile, il suo valore cambia periodicamente sulla base dell’andamento dei mercati energetici all’ingrosso.

Per l’energia elettrica, l’indice di riferimento è il PUN e l’aggiornamento è mensile. Nel caso del gas, invece, si fa riferimento al mercato olandese del TTF e l’indice è lo stesso PFOR che è utilizzato nel mercato di tutela, con aggiornamento trimestrale.

In tutti i casi, le condizioni economiche non possono essere cambiate dal fornitore per un anno. Dopodiché, se non avrai deciso di cambiare fornitore, ti verrà rinnovata con l’offerta PLACET del fornitore in vigore al momento.

Le offerte PLACET sono convenienti?

Risposta secca: per il momento, no.

Il dato va comunque preso con la dovuta cautela, visto che per il momento solo alcuni dei fornitori che censiamo hanno già pubblicato le proprie offerte PLACET.

Per adesso, le scelte commerciali vedono questo tipo di offerte spesso in linea con quelle più care del fornitore. Salvo un unico caso, le offerte di puro mercato libero sono mediamente migliori delle offerte PLACET di quel fornitore, e anche quando non lo sono restano comunque molto vicine. Inoltre, non è detto che l’offerta PLACET migliore tra quelle di questa tipologia sia comunque la migliore in assoluto.

Per verificare, ovviamente le trovate già censite nel nostro comparatore.